bt_bb_section_bottom_section_coverage_image

La perdita dei denti potrebbe rallentare le funzioni del corpo e della mente

24 Aprile 20150

perdita-dei-dentiLondra, UK: I ricordi e le capacità di deambulazione di adulti che hanno perso tutti i loro denti diminuiscono più rapidamente rispetto a coloro che posseggono ancora alcuni denti, dicono i ricercatori della London’s Global University (UCL). I risultati hanno infatti dimostrato che gli edentuli hanno risultati peggiori del 10 per cento nei test di memoria e di camminata veloce rispetto alle persone ancora dotate di denti.

Lo studio ha preso in considerazione 3. 166 adulti, di età uguale o maggiore di 60 anni, partendo dall’indagine English Longitudinal Study of Ageing (ELSA) e confrontando le loro prestazioni mnemoniche e di camminata veloce. L’associazione tra memoria e edentulia è stata spiegata dopo aver correlato i risultati con una vasta gamma di fattori, tra cui le caratteristiche sociodemografiche, i problemi di salute, il benessere fisico, comportamenti salutistici o no (es. fumare e bere), depressione, biomarcatori rilevanti e particolari status socioeconomici. Tuttavia, dopo aver calibrato i risultati in base a tutti i possibili fattori, le persone edentule hanno un passo leggermente più lento rispetto a coloro che sono ancora forniti di denti. Questo collegamento tra gli adulti più anziani inglesi in procinto di perdere i denti naturali e una diminuzione della memoria, oltre alla limitata funzione fisica, appare più evidente negli adulti di età compresa tra 60 e 74 anni rispetto a quelli di età superiore ai 75 anni.

«La perdita dei denti potrebbe essere usato come un indicatore precoce del declino fisico e mentale in età più avanzata, soprattutto tra i 60 e i 74 anni» ha detto l’autore, Georgios Tsakos del Dipartimento di Epidemiologia & Sanità Pubblica presso l’UCL. «Abbiamo riscontrato che le cause più comuni di perdita dei denti e del declino fisico e mentale sono spesso legate allo status socioeconomico ed evidenziato l’importanza di alcuni aspetti sociali quali l’istruzione e ricchezza per il miglioramento della salute orale e generale dei membri più poveri della società, indipendentemente da cosa ci sia dietro il collegamento tra perdita dei denti e declino nella funzione.

Constatando una perdita eccessiva del dente, si ha l’opportunità per identificare precocemente i soggetti adulti a maggior rischio di un più veloce declino fisico e mentale più avanti negli anni. Ci sono molti fattori capaci di incidere su questo declino, come lo stile di vita e fattori psicosociali apportatori di cambiamento» spiega Tsakos.

La ricerca intitolata “Tooth loss associated with physical and cognitive decline in older adults”, è stata pubblicata online sul “Journal of the American Geriatrics Society”.

[fonte: dental-tribune.com]

Leave a Reply

https://www.clinicasorrisodelbambino.it/wp-content/uploads/2024/03/logo-bianco-orizzontale-e1711021353267.png

© Tutti i diritti sono riservati
Studio Associato Maraggia Calabrese Bobbo  |  P.IVA e C.F. 04312660287

Powered by WPG

bt_bb_section_top_section_coverage_image